Recensione: Fractal Define R4 Titanium Grey

Introduzione

Fractal Design è un brend di nazionalità svedese che negli ultimi mesi si è distinto riscuotendo un ottimo successo nel mercato IT, grazie soprattutto a case con design sobrio ma allo stesso tempo gradevole e funzionale caratterizzato anche dalla scelta di materiali di ottima qualità.

fractal_logo

Il case che andremo a recensire oggi non è altro che il modello Define R4 Titanium Grey, caratterizzato da un design  lineare ed elegante che nasconde all’interno delle features a dir poco interessanti.

 

Packaging & bundle

Partiamo subito dalla confezione, che si presenta con una scatola in cartone molto semplice, a differenza di altri case dello stesso brand le stampe sono si presenti su tutti i lati ma prive di colori, dove è raffigurato il case in modo molto schematico e il marchio Fractal ben in evidenza.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Al suo interno troviamo il case ben protetto da due spessi strati di polistirolo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Assieme al cabinet sono forniti in dotazione all’interno di una spiccola scatola in cartone i seguenti componenti:

–          kit di viti e distanziatori, per il cabinet

–          Sei fascette per il cablaggio, corte

–          Kit di viti tool-less nere

–          Varie tipologie di viti per hard disk

–          Distanziatori per la scheda madre

–          Manuale

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Caratteristiche tecniche

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Vista ai dettagli – Esterno

Il case si presenta con un aspetto molto lineare ed elegante, le prese d’areazione sembrano quasi nascoste in contrasto con quelle che sono le tendenze attuali e da un frontale che dispone di uno sportello in alluminio satinato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Stranamente il logo Fractal Design non è presente sul case, molto probabile una scelta voluta per rendere lo stile del Define R4 il più sobrio possibile.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Aperto lo sportello frontale si presenta dinanzi a noi  due bay da 5,25″e da una grossa griglia con prese d’aria composte da lunghe fessure orizzontali che ricordano molto lo stile usato dai case dedicati ai sistemi server. Sempre sul frontale è presente un pannello dalle generose dimensioni che nasconde al suo interno un filtro anti polvere e una ventola da 140mm, con la possibilità di upgrade con un’ulteriore ventola da 140mm, il tutto apribile grazie a due ancoraggi a clip presenti sugli angoli superiori.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sul posteriore risalta subito la colorazione bianca delle coperture PCI e della ventola da 140mm d’estrazione d’aria in contrasto con la colorazione nera del case.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sempre sul posteriore partendo dall’alto possiamo notare una piccola griglia a nido d’ape, la già citata ventola da 140mm con possibilità di sostituzione con una da 120mm e in basso l’alloggiamento dell’alimentatore.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Le due paratie laterali risultano essere molto semplici e pulite, prive di griglie per il passaggio dell’aria a eccezione della paratia di sinistra con una griglia d’areazione che  prevede il montaggio di una ventola da 140mm.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La parte superiore del case presenta due griglie a nido d’ape dedicate come alloggio per due ventole da 120 / 140 mm, spostandoci all’estremità in corrispondenza del frontale è presente il pannello utente che prevedono i classici pulsanti d’accensione e di reset, ingresso microfono, uscita audio per le cuffie, due potere USB 2.0 e altre due USB 3.0.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La base del case comprende quattro piedini  con una bordatura cromata e un filtro facilmente rimovibile tramite una semplice azione di scorrimento.

 

Vista ai dettagli – Interno

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Aprendo la paratia laterale di sinistra accediamo all’interno del case, risalta nuovamente il contrasto tra la colorazione nera delle lamiere e la colorazione bianca delle ventole interne e dei supporti rimovibili dedicati agli hard disk.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Da notare l’ampia apertura sul piano d’ancoraggio della motherboard che agevola l’installazione di dissipatori muniti di blackplate, come anche le feritoie passacavo munite di gommini che nascondono alla perfezione i cablaggi interni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Scendendo troviamo otto predisposizioni PCI di cui una in posizione verticale da dedicare a un regolatore di velocità per ventole o il classico supporto fornito in bundle con alcune schede madri per l’installazione di porte USB aggiuntive.

A ridosso della base de case troviamo il vano alimentatore dove Fractal ha predisposto quattro gommini d’appoggio circolari per garantire l’eliminazione di rumori dovuti a vibrazioni causate dall’alimentatore.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nella sezione interna di destra troviamo due alloggi per drive ottici e ben otto slitte estraibili per hard disk.

Riguardo proprio alle slitte estraibili per hard disk affidiamo una nota di merito a Fractal, infatti oltre ad alloggiare i classici hard disk da 3,5” è possibile installare facilmente anche SSD o hard disk da 2,5”.

Inoltre nel caso si sceglie d’installare una VGA di grosse dimensioni (esempio: VGA con doppia GPU) abbiamo la possibilità di rimuovere l’intero scomparto delle prime cinque slitte.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Aprendo la paratia laterale di destra abbiamo apprezzato molto l’abbondante spazio offerto dall’ACR per il passaggio dei vari cavi, facilitando il cablaggio anche dalla presenza di svariate ancore di fissaggio per le fascette.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

In conclusione non possiamo non parlare di quello che rende differente questo case dagli altri, infatti Fractal ha utilizzato dei pannelli fonoassorbenti come rivestimento interno del case, ottenendo il risultato desiderato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

La nostra configurazione di prova è risultata totalmente priva di rumori causati da ventole interne o dai sistemi di dissipazione eccetto per il lettore DVD dove purtroppo ne Fractal e nessun’altro brand sarebbe riuscito nell’intento di renderlo muto.

 

Considerazioni

Il Fractal Define R4 Titanium Grey è un case dedicato a una categoria di appassionati che desidera un case elegante dalle ottime possibilità d’espansione senza eccedere esageratamente nelle dimensioni ma con un occhio di riguardo alla silenziosità.

Il corpo in acciaio SECC risulta essere un po’ pesante, dovuto da uno spessore maggiore rispetto agli standard ma che garantisce una solidità da primato abbinata a rifiniture a regola d’arte e un buon assemblaggio generale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tra gli altri punti di forza spicca soprattutto l’ottima ventilazione interna protetta da filtri anti polvere come anche le numerose possibilità d’installazione e le generose dimensioni interne che rendono l’Define R4 un middle tower che non ha nulla da invidiare a un full tower, ma l’obbiettivo di Fractal per questo case è sicuramente la silenziosità, aver rivestito quasi totalmente tutte le pareti interne del case al punto tale da ostruire anche le griglie di predisposizione per le ventole ha ottenuto i sui benefici, avendo ritrovato nel Define R4 la scelta migliore per chi desidera il massimo silenzio dalla sua configurazione.

Il prezzo d’acquisto in Italia si aggira intorno ai 120€, prezzo che noi riteniamo abbastanza bilanciano nel fattore qualità / prezzo soprattutto in questo case dove la qualità è eccellente.

Come avete potuto immagginare in redazione siamo rimasti abbastanza soddisfatti da questo Fractal Design R4 Titanium Grey al punto tale da assegnare il nostro Award Gold.

hwgeek award gold

Si ringrazia FRACTAL DESIGN  per il sample fornitoci.

Commenta la Recensione anche nel nostro “forum”

About Niko